SOS Missionario

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Vita di associazione IN DIRETTA DALL'INDIA.. lettera di Lucia..

IN DIRETTA DALL'INDIA.. lettera di Lucia..

E-mail Stampa PDF

La nostra amica Lucia, ha deciso di trascorrere un periodo di tempo in India, a Vadipatty, insieme alle suore che si occupano dell’ospedale, realizzato dal SOS Missionario, dei Progetti di aiuto alle donne e dei bambini orfani e/o abbandonati.  Ci ha scritto per condividere con noi la sua esperienza...

10 marzo 2015

 Cari amici,  

 vi  aggiorno sul viaggio e sulla situazione quí a Vadipatti:  le suore sono carinissime con me, e, al di là delle mie difficoltà  con la lingua e di adattarmi ai ritmi di preghiera di una vita religiosa, alquanto intensi .. non ho trovato molti problemi. In questo convento 6 delle 8 suore sono infermiere e tecniche di laboratorio. Solo Sr. Gessy, la Sr madre, e sr.  Rani,  la vice della congregazione, non hanno una specializzazione medica, ma hanno ben altro da fare per la gestione del convento e dell'ospedale la prima, dei progetti la seconda.

In ospedale ho assistito principalmente alla fisioterapia: hanno in cura diversi bambini affetti da problemi causati dalla poliomielite,  che non riescono a controllare gambe e collo. Alcuni piccoli sono in cura da 4-5 anni e hanno fatto interessanti progressi, anche se la difficoltà nel parlare rimarrà perché lì la fisioterapia non può arrivare.  Lokish è arrivato da circa 4 mesi in ospedale e deve fare ancora un lungo cammino, al momento non controlla nè gambe nè testa, e tutto ciò che vuol dire lo dice con qualche suono confuso e.. gli occhi: quelli si che parlano!


 

Ho assistito alla cura di una ferita di una donna che, per fare un test su un adenoma al seno, aveva subito tre prelievi con l'asportazione di metà seno, in condizioni immagino precarie, visto l'attuale infezione della ferita. Devo dire che anche quì non sterilizzano,  e non seguono tutte le regole per una gestione  meno rischiosa dei casi.

Poi ci sono i ragazzi dell'orfanotrofio,28, quelli a cui mi sono affezionata più di tutti: la maggior parte di loro ha un solo genitore in vita, malato, principalmente di HIV. Sono  bimbe, tutte sane, che i genitori volevano uccidere o abbandonare perché femmine, e questo significa maggiori problemi di salute, lavoro poco retribuito se non le si fa studiare, dote da reperire per farle sposare. Tre di loro, sorelle, sono state salvate dalla madre mentre il padre cercava un posto dove ucciderle. Quì non manca loro un tetto e cibo, e studiano tutte. I soli 2 maschietti sono i figli della signora che fa quì le pulizie, il cui marito è molto malato. Quel che sento che manca loro è l'affetto: loro tornano per le feste alle loro famiglie (chi l'ha, dal genitore/i, altrimenti dai nonni), e questo è un pericolo, per il possibile contagio e ritengo anche per questo qui evitano il contatto fisico con i bimbi, tranne ovviamente quando devono essere sgridati. Le regole non mancano loro, ed è un'ottima cosa perché sono dei punti fermi nella loro vita, delle certezze, e li rafforzano. Ma...le carezze, i baci, gli abbracci? Credo che per i bambini siano importantissimi perché è tramite queste forme di affetto che trovano la sicurezza, quella di avere qualcuno che li protegge (gli abbracci) e crede in loro. Lo meriterebbero. Hanno una vita più da adulti che da bambini: sveglia alle 6, vestirsi ed ordinare, poi yoga, preghiera, colazione e scuola. Ritorno alle 5, merenda, mezz'ora di giochi poi studio, cena alle 8, mezz'ora liberi, poi studio, preghiera e alle 10 a letto. E so che non è con queste forme di contatto che si trasmettono certe malattie, basta stare un minimo attenti. Spero che la mia intrusione nella loro vita, con abbracci, carezze, baci non mini il loro equilibrio.
Credo di aver scritto fin troppo, per cui, se siete riusciti a resistere ed arrivare fino a quì a leggere :), vi mando un enorme saluto dalla mistica India.
Lucia

 

 

Pergamene solidali

SOStieni ...

Links consigliati

Solidarietà Internazionale - Fatti Notizie Cose dal Mondo giornale radio sociale

SOS Missionario è ...

Newsletter

Segui SOS Missionario

  • Feed
  • YouTube
  • Facebook Page: 100001144428116
  • Picasa
  • Twitter