A GOOD COFFEE – Formazione e conversione biologica dei piccoli produttori di caffè

Fondi da raccogliere: € 50.737
Causale: Progetto A GOOD COFFEE

%

di Fondi Raccolti ad oggi per questo progetto

Per favorire l’uscita dalla condizione di povertà delle popolazioni nelle aree rurali è prioritario investire nella formazione e garantire un sostegno alla produzione.
La coltivazione del caffè è l’attività principale in Uganda e, spesso, unica fonte di sostentamento. Ma, la piccola dimensione dei terreni (in media 2-3 acri), la scarsa formazione, la mancanza di strumenti, la scarsa capacità organizzativa, la difficoltà di accesso al credito e la debolezza contrattuale in fase di vendita, fanno sì che i redditi siano bassi e la povertà endemica.
Da diversi anni la nostra cooperazione con l’associazione locale TDA, si è concentrata in questo settore con interventi specifici di formazione, fornitura di attrezzature, microcredito e sostegno nella fase di commercializzazione.
Alcuni gruppi di contadini sono riusciti a trarre benefici dalle attività finora realizzate, riuscendo sia a migliorare la produzione, sia ad organizzarsi in forma associata per la vendita ed alcuni si sono inseriti anche nel canale del commercio equosolidale.
Ma, sono ancora molti quelli che hanno bisogno di sostegno. Questo nuovo progetto amplia ed integra l’intervento dello scorso anno, incentrato sulla formazione di un gruppo di 50 contadini, a cui è stato offerto un percorso formativo sulle migliori tecniche di coltivazione del caffè biologico, sulla tenuta della contabilità ed organizzazione del lavoro, grazie al coinvolgimento della Facoltà di Agraria di Kampala. Ognuno di loro (trainers), si è impegnato a formare e a seguire nel tempo, altri 10 agricoltori (trainees) nel proprio villaggio, in modo da diffondere le buone pratiche di coltivazione ad altri 500 contadini. Inoltre, è stato realizzato un vivaio di 3000 piante di caffè di alta qualità (piante madri), coltivate con metodo biologico, utilizzate per la riproduzione attraverso la tecnica delle talee. Da ogni pianta madre si ottengono da 10 a 20 talee, per cui con una media di 15 talee, si raggiunge una produzione media di 45000 nuove piante all’anno, che sono distribuite ai contadini per sostituire le vecchie piantagioni ed avviare coltivazioni più produttive.
Il nuovo progetto prevede l’ampliamento di queste attività e nuovi interventi:
Formazione di altri 100 contadini (T.o.T) ognuno dei quali si impegna a formarne altri 10, in modo da raggiungere 1000 contadini;
Ampliamento del vivaio con l’impianto di altre 3000 piante madri;
Realizzazione di un pozzo a servizio del vivaio ma anche degli abitanti dei villaggi vicini;
Acquisto di 2 macchinari per la sbucciatura delle bacche di caffè (pulping machines) che migliorano la qualità del caffè e l’acquisto di 1 pressa per estrarre l’olio di caffè (un prodotto che sta avendo una crescente richiesta sul mercato);
Attività educative dirette a rafforzare lo spirito cooperativo.
Il progetto “A GOOD COFFEE” ha un preventivo di costo di € 57.137 ed ha ottenuto un finanziamento di € 20.000 dalla Regione Marche nell’ambito degli interventi territoriali di cooperazione allo sviluppo.

Video del primo incontro con i produttori di caffè