Progetto di educazione musicale per bambini e adolescenti in cui la musica è uno strumento di sostegno educativo e psicologico per bambini e ragazzi in difficoltà. E’ questo l’obiettivo del progetto “Una melodia intorno al mondo” promosso in collaborazione con l’associazione TDA in Uganda e la Fondazione Cristo de la calle, in Ecuador.  In Uganda saranno coinvolti 300 bambini e giovani delle aree rurali,  tra gli 8 e 25 anni, suddivisi in gruppi di 50, un gruppo per sei diverse località: i villaggi di Vvumba, Ndejje, Migadde, Wobulenzi, Mulira e Bugga. Verranno organizzati corsi  base di danza, teatro e musica tradizionale. Verranno forniti strumenti tradizionali come Set di tamburi, flauti e xilofoni; costumi per la danza e la recitazione e verrà data la possibilità di registrare le 5 migliori produzioni musicali.  In Ecuador, ad Ibarra, le attività coinvolgeranno i circa 180 bambini e adolescenti seguiti dalla Fondazione Cristo de la calle nei suoi vari progetti di accoglienza ed appoggio familiare. E’ previsto l’allestimento di una sala di musica con gli strumenti  indispensabili per la formazione di un gruppo musicale e una sala di  musico-terapia per bambini e ragazzi con difficoltà speciali che possono trarre beneficio da questo tipo di terapia.

L’avvio del progetto e i costi per 1 anno di attività è di € 4500.

In Uganda la sostenibilità del progetto è prevista con la formazione, al termine del primo anno, di un gruppo musicale e teatrale stabile che potrà esibirsi a pagamento. I compensi saranno reinvestiti nel proseguimento delle attività educative. In Ecuador le attività saranno portate avanti dal personale e dai volontari della fondazione.

“La musica è un elemento che sviluppa entrambi i lati del cervello. Chi ha bambini dovrebbe incoraggiarli ad imparare uno strumento perché la musica è molto spirituale” dice Tshaka Mayanja, un cantante ugandese.