Sono certamente un uomo di parte, in quanto non ho mai nascosto il mio amore a Cristo.

E allora capite perché per me sarebbe un vero incubo immaginare che Cristo non fosse nato e che quindi non fosse mai esistito il Natale.

Infatti se Cristo non fosse nato io farei ancora una gran fatica a pensare a DIO, e dovrei lambiccarmi inutilmente il cervello a immaginarlo nella sua onnipotenza, nella sua eternità, nella sua infinita diversità da me. Lo sentirei lontanissimo dalla mia vita, irraggiungibile, troppo diverso da me, troppo “altro”. Forse riuscirei ad accettarlo come creatore di questo mondo e quindi anche di me, ma comunque lo sentirei distante effettivamente ed affettivamente dalla mia vita concreta.

Accettando e credendo invece nella sua incarnazione e nella sua nascita come uomo in Gesù, e vedendolo tremare in una culla e aver bisogno di tutto, vedendolo immergersi nella mia umanità senza concedersi sconti e senza trucchi, vedendo insomma un Dio che cammina come me sulle strade per niente gratificanti della vita umana, mi fa sentire Dio vicinissimo, me lo fa toccare udire, incontrare. Ha abbattuto le barriere che ci dividevano, si è abbassato al nostro livello, si è avvicinato con un amore totalmente gratuito e commovente. E non mi sembra poco!

E se Cristo non fosse nato io farei ugualmente una gran fatica a pensare all’UOMO, che per me è ancora un “altro” che mi trovo vicino e che mi è altrettanto difficile da capire e da sopportare. Proprio perché Dio mi si è avvicinato con amore immeritato e ha buttato giù le barriere che mi dividevano da lui, cioè dall’Altro per antonomasia, allora, con la stessa mentalità di apertura amorosa, mi pongo nell’atteggiamento giusto per accogliere il pesante altro-prossimo che

incontro, ad integrarlo nella mia stessa vita, a non poter fare a meno di chi dipana la propria storia umana accanto alla mia storia personale. E anche questo non mi sembra poco!

Lo dico quindi con tutta sincerità: se Cristo non fosse nato, Dio mi sarebbe molto lontano e abbastanza indifferente; e se Cristo non fosse nato, il prossimo lo scaricherei appena possibile e mi tufferei nel mio personale egoismo.

Per questo ho bisogno del Natale. Per questo mi piace il Natale.

Don Vincenzo Catani